Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Sagre ed Eventi

Agriturismo

Alberghi

Campeggi

Catering

Enoteche

    Night   

Ristoranti


 

 

LEVANTE INTERNATIONAL FILM FESTIVAL - Bari

Dal 3 al 23 novembre in programma a Bari l'ottava edizione

della manifestazione dedicata al cinema indipendente

 

Levante International Film Festival Pietrasole 2010

 

Torna a Bari il Levante

International Film Festival

 

Location dell'evento la Masseria Pietrasole

 

Alla ricerca della giusta energia

 

 

 

 

Torna a Bari dal 3 al 23 novembre il Levante International Film festival. Quest'anno la manifestazione sarà ospitata dalla Masseria Pietrasole, in via Amendola 243.

“Search for the right energy” (Cerca la giusta energia): questo il tema dell'ottava edizione del Levante International Film Festival Pietrasole in programma a Bari dal 3 al 23 novembre. Il Liff 2010 propone un ricco calendario di eventi, con sezioni dedicate sia ad argomenti di attualità, che a temi tradizionalmente cari al pubblico del festival, come il cinema indipendente e l’Est europeo.

 

Il programma è stato presentato oggi nella sala giunta del Comune di Bari nel corso di un incontro al quale hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Michele Emiliano; il presidente della Camera di commercio, Luigi Farace; il presidente regionale della Cia, Antonio Barile; il referente Bnl Telethon, Gigi Leonetti; Mimmo Mongelli e Pasquale De Marzo, nell'ordine presidente e direttore del festival e i responsabili artistici Elvira Conte, Nadia Masini, Alessandra Ricciardelli, Totò Onnis; Stefania Abbrescia, manager della masseria Pietrasole che ospiterà la manifestazione.

 

Si parte con la sezione Sud, South, Sur, diretta dall'attore Totò Onnis dal 3 al 5 novembre nella masseria Pietrasole, con una serie di incontri e proiezioni, con la partecipazione di Antonio Palumbo, Nico Cirasola, Agostino Ferrente e un forum con Franco Cassano Roberto Gambacorta, Maurizio Carrassi, Paolo Sassanelli, Carlos Arrondo. Energy. What's up, Doc Frankenstein (8-12 novembre) è il tema della sezione curata da Elvira Conte Forum “The Myth of Energy/Il mito dell’energia” con ospiti Ferruccio Petazzi, Pietro Marino, Luigi Spedicato, Nicolò Carnimeo, Sergej Shemuk, Lorenzo Nicastro, Nicola Esposito, Pietro Talmesio, Francesco Tarantini, Mauro Di Giandomenico, Eskil Hardt, Radu Gabrea, Maurizio Palmieri, Cristina Scalera, Caterina Lattanzi, Gianfranco Galeone, Silvana Kuhtz,

Francesco Paolo de Ceglia. Dal 13 al 15 novembre il Liff prosegue con The Best of Fest, sezione a cura di Alessandra Ricciardelli,

Dal 17 al 19 novembre in programma una rassegna a cura di Nadia Masini e dedicata al cinema del Kazakistan, mentre il 22 il festival propone al teatro Piccinni lo spettacolo di Alejandro Jodorowsky, “Solo de Amor,” in collaborazione con Antonio Bertoli (biglietti in vendita online su www.bookingshow.com, posto unico 18 euro, più 1,80 di prevendita). il 23 novembre l'artista cileno terrà un seminario all'Università di Bari, introdotto dal critico teatrale Pasquale Bellini (aula Aldo Moro). Nella masseria Pietrasole sarà possibile assistere a una rassegna dedicata a Jodorowsky con le proiezioni di tutti i suoi film, da El topo a Santa Sangre. 

Dal 5 al 15 novembre, nel Fortino Sant'Antonio, dove sarà allestito un info point del festival, la mostra fotografica a cura di Marian Tutui e dedicata ai fratelli Manaki, pionieri del cinema balcanico. Exibition Nicola Brucoli  fratelli Yanaki (Avdella 1878, Salonica,  1954) e Milton (Avdella 1882, Bitola, 1964) Manaki considerati i Lumière dei Balcani, sono gli autori del più affascinante corpus di immagini dei Balcani nella prima metà del XX secolo: quando Angelopoulos ha voluto realizzare il film "definitivo" sulla storia balcanica (Ulysses’ Gaze) ha reinventato una vicenda a partire dal dato reale dei materiali che i fratelli avevano girato ma erano rimasti non sviluppati: come se in essi si potesse trovare oggi la verità di sguardo su quei luoghi.  Nati in una terra, la Macedonia, contesa da Bulgaria, Grecia e Serbia, e contigua alla presenza albanese, i due fratelli Manaki, che erano di etnia valacca, hanno preso nel secondo dopoguerra due direzioni di vita diverse: il più anziano Ianaki non si occuperà più di cinema e morirà in Grecia, mentre Milton vivrà ancora per alcuni lustri nella repubblica jugoslava di Macedonia, celebrato come pioniere del cinema. Tutto il corpus di immagini create dai Manaki si è perciò conservato alla Jugoslovenska kinoteka di Belgrado, ma ben prima delle divisioni della Jugoslavia, quando Milton Manaki era ancora in vita, a Skopje si era costituita la Cineteca macedone, ottenendo dalla Cineteca jugoslava il deposito di tutto il materiale Manaki.

 

Il festival, inoltre, darà “carta bianca” ai giovani videomaker con lo spazio Carte Blanche, destinato agli studenti delle scuole baresi (“La strage degli innocenti”), e ai registi emergenti (“Filmmakers vs. audience”).

Questa sfida è stata raccolta, tra gli altri, da Alessio Giannone, che presenterà il suo film La loggia di Pilato; Andrea Leonetti, che proietterà il suo corto Come maschere; Dominga Citarelli e Roberto Sardaro che hanno girato un documentario sulla Facoltà di  Scienze della Comunicazione di Bari.

L'edizione 2010 del festival non ha sezioni competitive...

 

 

 

 

www.levantefilmfest.com

 


 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992

 

Google