Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Sagre ed Eventi

Agriturismo

Alberghi

Campeggi

Catering

Enoteche

    Night   

Ristoranti


 

 

DIFESA DONNA - Firenze

CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE

 

CORSO FULL IMMERSION  in 2 WEEKEND di

AUTODIFESA PER LE DONNE

‘DIFESA DONNA’

Perché sapersi difendere è diritto di ognuna

 

 

 13-14 e 20-21 Novembre

16 ore complessive

 

c/o Palestra STILNUOVO

viale dei Mille, 41/a - Firenze

 

 

 

 

 

Un corso full immersion di antiaggressione femminile marchiato “Difesa Donna” avrà luogo a Firenze nei weekend del 13-14 e 20-21 Novembre.

Presentato nell’ambito di un seminario gratuito dal titolo “Più consapevole, più sicura” - svoltosi questo sabato 6 novembre presso la palestra ‘Aquatica’ di San Casciano V.P. -, il corso affronterà nelle sue 16 ore di lezione argomenti quali lo sviluppo di una maggiore consapevolezza nella vita di tutti i giorni, i principi di prevenzione per evitare di trovarsi al momento sbagliato nel posto sbagliato, alcune tecniche di difesa verbale e fisica per gestire il tentativo d'approccio di un potenziale aggressore.

 

Oltre a regalare una preziosa conoscenza di cosa occorre fare nel momento del pericolo, nelle quattro giornate verranno insegnate le basi del metodo DIFESA DONNA, frutto della trentennale esperienza nel campo delle arti marziali del maestro milanese Roberto Bonomelli. Ispirandosi ai corsi di autodifesa femminile americani (Impact, Model Mugging), Bonomelli ha infatti importato in Italia una metodologia che, per approccio psicologico, materie trattate e struttura del corso, risulta essere assolutamente innovativa e unica nel suo genere. Tenuto dal Maestro Fabio Bonciani, il corso fiorentino si rivolge a tutte le donne che sentono la necessità di sentirsi più sicure per strada. Dal riscaldamento alle tecniche di difesa personale, il lavoro fisico che verrà proposto è stato studiato per poter essere affrontato da chiunque, indipendentemente da limiti di età, struttura corporea e grado di allenamento.

 

Ma in cosa consiste il metodo di Antiaggressione femminile DIFESA DONNA?

«Il programma affronterà ogni aspetto della sicurezza personale, partendo dall'arma fondamentale per riconoscere ed evitare le situazioni di rischio: la prevenzioneafferma Bonciani -. Nella  prima fase le allieve impareranno così a valutare il coefficiente di rischio potenziale nelle svariate situazioni: come in treno, in auto, in casa e in strada. Il secondo step è la difesa verbale: si userà la voce, insieme ad un'adeguata postura, per scoraggiare l'aggressore e al contempo attirare l'attenzione di eventuali passanti. Infine, verranno insegnate vere e proprie tecniche di difesa fisica, tenendo conto di tutte le  colluttazioni che si possono venire a creare, in piedi o a terra. Nelle sessioni avanzate verranno attuate anche simulazioni più complesse, come lo scontro con più aggressori e la minaccia di un'arma da taglio».

 

-----------------------------------------------------------------

 

Perché un corso di Antiaggressione femminile?
Sapersi difendere è un diritto di tutte le donne. Da sempre le donne sono oggetto di aggressioni, più o meno gravi, solo per il fatto che vengono considerate deboli. Il primo passo verso il cambiamento spetta ad ogni donna: rifiutarsi di essere “vittima”. Il secondo, a un buon corso strutturato per rispondere alla realtà di un’aggressione, in tutti i suoi aspetti. Troppo spesso le donne si trovano nella condizione di non avere le basi per fronteggiare una situazione di pericolo. Ogni donna, di qualunque età, può e deve avere la possibilità di sapere, innanzitutto, come evitare le situazioni pericolose e, se la prevenzione non è stata sufficiente, cosa fare se il pericolo è già presente.

 

DIFESA DONNA METODO DI ANTIAGGRESSIONE FEMMINILE
Le origini
Il Metodo di Antiaggressione femminile Difesa Donna è il frutto della trentennale esperienza nel campo delle arti marziali del Maestro Roberto Bonomelli, direttore tecnico della Scuola Bono Academy di Milano. Il Maestro Bonomelli, diplomato istruttore di arti marziali a Los Angeles, ha studiato e creato questo metodo rivolto esclusivamente alle donne, ispirandosi ai corsi altamente specializzati di autodifesa femminile americani (Impact, Model Mugging) e portando in Italia questa metodologia che, per l'approccio psicologico, per le materie trattate e per la sua struttura, risulta essere assolutamente innovativo e unico nel suo genere.
Nel nostro Paese c'è sempre stata carenza di corsi di difesa personale che affrontassero in maniera specifica e approfondita il tema, purtroppo attuale, delicato e grave della violenza sulle donne. Cioè di scuole che si occupassero di sicurezza femminile in modo globale, prendendo in considerazione ogni aspetto e non limitandosi solo all'insegnamento di tecniche fisiche, come ad esempio avviene nei corsi di kick-boxing, e valutando le reali motivazioni che spingono una donna ad affrontare un corso di questo genere.

 

L'unicità del programma
I corsi di Antiaggressione femminile Metodo Difesa Donna sono rivolti a donne di qualsiasi età, non sono corsi di fitness, né di  preparazione atletica. Il lavoro fisico, dal riscaldamento alle tecniche di difesa fisica insegnate, è stato studiato per poter essere affrontato senza difficoltà da chiunque, indipendentemente dall'età, grado di allenamento, struttura fisica.

Il programma affronta ogni aspetto della sicurezza, partendo dall'arma fondamentale per imparare a riconoscere ed evitare le situazioni di rischio: la prevenzione. In questa prima fase le allieve imparano a valutare il potenziale rischio; vengono infatti analizzate svariate situazioni (in treno, in auto, in casa, in strada). Il secondo step è la “difesa verbale”, alle allieve viene insegnato ad usare la voce, insieme ad un'adeguata postura, per scoraggiare l'aggressore e nel contempo attirare l'attenzione di eventuali passanti.
Infine, vengono insegnate tecniche di difesa fisica tenendo conto delle situazioni che si possono sviluppare: entrambi in piedi, aggressore in piedi e donna a terra, entrambi a terra. I colpi sono estremamente semplici ed efficaci, non vengono insegnati pugni, né calci coreografici. I principi guida sono l'immediatezza della reazione e l'efficacia. Ogni allieva è in grado, fin dalle prime lezioni, di portare i colpi. Vengono anche esaminate situazioni di prese di vario genere, sia in piedi che a terra.
Questo metodo presta una particolare attenzione al lavoro a terra, alle allieve viene insegnato ad acquisire familiarità con i movimenti a terra, considerando il fatto che in un'aggressione ad una donna ci sono altissime possibilità che la donna venga spinta o trascinata a terra. Durante gli esercizi le allieve non provano mai le tecniche tra di loro ma esclusivamente con gli istruttori o, in presenza di un'istruttrice, con gli assistenti. In questo modo imparano a misurarsi con un avversario di forza fisica superiore.
La maggior parte delle arti marziali insegna ad affrontare un combattimento tipo duello, che ben poco ha a che fare con un’aggressione uomo-donna, spesso senza provare la reale intensità dei colpi e, mai, comunque, l’emozione di una minaccia. Il metodo Difesa Donna prevede invece che le allieve mettano in pratica le tecniche apprese, verbali e fisiche, attraverso le simulazioni di aggressione sotto effetto adrenalinico, fondamentali per imparare a gestire le reazioni sotto stress emotivo. Gli istruttori indossano delle particolari protezioni che, oltre a garantire l'incolumità, sia dell'istruttore che dell'allieva, permettono alle allieve di portare i colpi a piena potenza e con pieno contatto.
Viene poi insegnato alle allieve l'utilizzo di strumenti difensivi occasionali (penna, ombrello, chiavi) e del pepper-spray. Anche in questo caso vengono fatte delle simulazioni con spray inerte, che permette di simulare in modo realistico, ma nella massima sicurezza.
Viene inoltre dato ampio spazio al linguaggio del corpo, all'allenamento del colpo d'occhio e della visione periferica, al concetto di confini personali.
Nel corso di livello avanzato vengono affrontati temi più complessi come situazioni con più aggressori, minaccia con arma da taglio, simulazioni di livelli di difficoltà maggiori.
Tutto questo bagaglio permette all'allieva di sviluppare una mentalità difensiva che porterà con sé per sempre.

 

Difesa Donna Firenze

I corsi di antiaggressione femminile metodo DIFESA DONNA e tutte le attività ad essi attinenti sono curati, nell’ambito di Firenze e della sua provincia, da DIFESA DONNA FIRENZE, un gruppo indipendente di individui che, pur facendo capo all’Associazione nazionale DIFESA DONNA, con sede a Milano (www.difesadonna.it), si propone di organizzare e promuovere i corsi e, più in generale, di diffondere lo sviluppo di buone pratiche in merito alla prevenzione del fenomeno della violenza sulle donne.

Il gruppo DIFESA DONNA FIRENZE è coordinato dal Fabio Bonciani, referente diretto dell’Associazione nazionale e Direttore Tecnico dei corsi, unico istruttore del metodo DIFESA DONNA di livello senior in Toscana.

 

 

* * * * * * * * * * *

I ° CORSO "FULL IMMERSION" DI ANTIAGGRESSONE FEMMINILE  "METODO DIFESA DONNA"
DURATA DEL CORSO: 16 ore suddivise in 2 week end da 8 ore cad.
GIORNI: sabato 13 e domenica 14 novembre / sabato 20 e domenica 21
ORARIO: sabato dalle 14.00 alle 18.00 e domenica dalle 10.00 alle 14.00
SEDE DEL CORSO : Palestra "Stilnuovo" - Viale dei Mille n° 41/a

Corso a numero chiuso con preiscrizione obbligatoria

Segreteria Difesa Donna Firenze

Difesa Donna Firenze - Contatti

Sito internet: www.difesadonnafirenze.it

Email: info@difesadonnafirenze.it

Cellulare: 329 63 44 650 (Mister Fabio Bonciani)

 


 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992

 

Google