Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Sagre ed Eventi

Agriturismo

Alberghi

Campeggi

Catering

Enoteche

    Night   

Ristoranti


 

 

PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA - Motta di Livenza (TV)

14 NOVEMBRE: IL RINGRAZIAMENTO PROVINCIALE A MOTTA

 

“CI SONO MOLTI MOTIVI PER FARE UN PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DI MOTTA DI LIVENZA. ”

 

 

“Non mancheremo certamente nemmeno quest’anno di ringraziare il Signore per i frutti della terra, sebbene la Giornata del Ringraziamento avrà un sapore anche di pellegrinaggio per ricevere protezione dalla Madonna di Motta di Livenza. Oltre alla crisi anche il maltempo sta mettendo in ginocchio le imprese agricole del Veneto”. Fulvio Brunetta, Presidente di Coldiretti di Treviso, alza gli occhi al cielo scrutando le nuvole e cercando di vedere oltre alla ricerca di un risvolto positivo: “Nei 500 anni dall’apparizione mariana celebrare la Giornata del ringraziamento a Motta di Livenza assume molteplici significati – aggiunge Brunetta – La chiusura dell’anno agrario per noi è sinonimo di bilancio e di ripartenza ricca di speranza anche tra mille difficoltà. Quest’anno oltre al mercato in crisi, ai prezzi agricoli ai minimi storici, ci si è messo anche il maltempo. Speriamo che dopo il 14 novembre si volti pagina per tutto. All’altare come ogni anno porteremo i prodotti del nostro lavoro”. Il rito dell’offertorio quindi si ripeterà anche quest’anno. In migliaia si recheranno a Motta di Livenza presso la basilica Santuario della Madonna dei Miracoli. Qui proprio il 14  novembre, alle ore 10,00, si svolgerà la SS Messa concelebrata dal Vescovo Corrado Pizziolo, dal rettore della Basilica,  Fra Alfonso Cracco e da Mons. Primo Brunoro, consigliere ecclesiastico per la diocesi vittoriese di Coldiretti. “Manca il consigliere ecclesiastico Mons. Giovanni Brotto che è scomparso qualche settimana fa – aggiunge il presidente di Coldiretti di Treviso – Per tutti noi ci sarà un vuoto e non mancheremo di onorarne a dovere la sua memoria”. Alle 11,00 è prevista la suggestiva e tradizionale Benedizione dei mezzi agricoli, mentre alle 11,15 aprirà la mostra di produzioni tipiche locali di Campagna Amica. Alle 12,30 circa 800 imprenditori agricoli e famigliari parteciperanno al pranzo sociale previsto a Villa Foscarini di Gorgo al Monticano. A sostenere la Giornata del Ringraziamento 2010 ci sono Friuladria, Consorzio Agrario di Treviso e Belluno e gli agriturismi di Terranostra.    

 

Il nostro pellegrinaggio per i 500 anni dall’apparizione della Beata Vergine

 

L’anno 2010 è speciale per Motta di Livenza e per tutti i fedeli. Si sono festeggiati e celebrati, infatti, i 500 anni dall’apparizione della Madonna. Da qui la scelta consapevole di onorare la Giornata del Ringraziamento provinciale di Coldiretti proprio a Motta di Livenza. Giornata che per Coldiretti ha un significato sempre vivo e profondo e che verrà svolta con la consueta liturgia dell’offertorio dei prodotti e la benedizione delle macchine agricole, oltre al prezioso pranzo sociale a Giorgo al Monticano presso Villa Foscarini.

 

APPARE AD UN CONTADINO…

 

Il 9 di marzo 1510 è il giorno indimenticabile, in cui la Madre di Dio si degnò di visitare la fortunata terra di Motta di Livenza, consacrandola con la sua misericordiosa presenza.
La Vergine apparve a Giovanni Cigana, uomo sposato con sei figli, avanti negli anni, ma forte nello spirito. 
Era contadino, a servizio di un ricco signore: Girolamo Moro. Da venti anni recitava ogni giorno il rosario e nella preghiera trovò la forza di perdonare colui che gli aveva ucciso il fratello Domenico. Il mattino del 9 marzo, Cigana, andando a lavorare, si fermò a pregare davanti a un capitello. Recitò 7 Pater noster e 7 Ave Maria e poi riprese il suo cammino. Si arrestò dopo pochi passi, colpito da una meravigliosa visione. Seduta sul verde grano di un campo c'era una giovinetta bellissima, biancovestita. Tra il vecchio stupìto e la misteriosa fanciulla si svolse un dialogo semplice e cordiale.

Dopo un po', per interna ispirazione, capì il mistero di quella presenza e si inginocchiò. La Madre di Dio si alzò in piedi e ordinò a Cigana, di digiunare per tre sabati consecutivi lui e la sua famiglia e tutta la gente, così avrebbero ottenuto misericordia dal Signore.
E chiese anche di costruire una piccola "basilica" in tavole, perché la gente potesse pregare. Poi avrebbero costruito una chiesa insigne
.

 

MOTTA CENTRO RELIGIOSO DEL TRIVENETO

“Tutto il rito di ostensione dell’immagine della Madonna dei Miracoli, con la veglia notturna, le celebrazioni della mattinata e la grande Processione del Giubileo – dichiara il padre Rettore della Basilica di Motta, Alfonso Cracco – penso che costituisca l’evento religioso più importante del Triveneto nel 2010, a parte l’ostensione di Sant’Antonio a Padova. Ciò sia per l’enorme folla presente, quanto per la sua convinta partecipazione a tutti i momenti liturgici”.

 


 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992

 

Google