Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Sagre ed Eventi

Agriturismo

Alberghi

Campeggi

Catering

Enoteche

    Night   

Ristoranti


 

 

VOLALIBRO - Noto (SR)

Dal 12 al 21 novembre a Noto

“VOLALIBRO”: LA CULTURA A MISURA DI BAMBINO

Alla terza edizione del festival parteciperà un ricco parterre di ospiti,

tra cui Roberto Vecchioni, Oliviero Beha, Enzo Maiorca

 

 

NOTO - Un immenso e simbolico libro da sfogliare - con oltre 100 pagine di brillanti appuntamenti, colorati eventi, preziosi ospiti - che racconta di bambini e ragazzi alla ricerca e alla scoperta dei valori della letteratura, della legalità, della manualità, della salute, in una splendida cornice barocca nel sud estremo della Sicilia.

È il Festival della Cultura per ragazzi “Volalibro” – promosso e organizzato dal comune di Noto, retto dal sindaco Corrado Valvo, e giunto alla terza edizione dal 12 al 21 novembre – che ogni anno coinvolge centinaia e centinaia di scolaresche, autorità politiche e religiose, Forze dell’ordine, scrittori e giornalisti in un enorme carosello di cultura a misura di bambino.

 

Quest’anno, ad accompagnare i giovanissimi tra le vie della lettura e della riflessione ci saranno nomi del calibro di Roberto Vecchioni, il professore cantautore, del giornalista Oliviero Beha, dello sportivo Enzo Maiorca, del sacerdote antipedofilia don Fortunato di Noto, della scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi, dello scrittore Gaetano Savatteri. Partner prestigiosi anche sul campo dei laboratori didattici, come Giunti e Rai Tre con il Gt Ragazzi che affiancheranno i partecipanti in vere e proprie officine di scrittura creativa, illustrazione, archeologia, sostenibilità ambientale, e di giornalismo con Ilenia Petracalvina di RaiDue e Andrea Lodato de La Sicilia.

Spazio anche alle mostre: da quella delle carte e del libro antico a quella dei “piccoli illustratori”, fino all’inaugurazione del fondo librario con testi del Cinquecento a cura del Consorzio Universitario del Mediterraneo Orientale (Cumo). Proprio il Cumo organizzerà inoltre la “Settimana della scienza” con visite guidate e incontri con scienziati sul tema della bioetica. Punta di diamante della nuova edizione sarà poi la collaborazione con l’Istituto Nazionale del Dramma Antico (Inda), che curerà laboratori per la lettura di riduzioni delle tragedie greche.

Volalibro riserva altre innumerevoli e sorprendenti manifestazioni – come il progetto di bookcrossing “Lib(e)ro Viaggiatore” promosso dalla Fondazione Teatro Vittorio Emanuele di Noto - ma come ogni bel racconto la trama si svela gustando pian piano la storia.

 

“Volalibro 2010” punta a bissare il successo della precedente edizione, che ha registrato oltre 5mila presenze. Una strategia che si sposa pienamente con la valorizzazione turistica a cui Noto da qualche anno guarda in modo particolare, grazie alla ricchezza del patrimonio naturalistico, storico e architettonico del Barocco: «Oggi siamo riusciti a porre la nostra città all’attenzione nazionale e internazionale come meta di un turismo che ha caratteristiche particolari – spiega il sindaco Valvo - Noto è oggi una città legata al buon vivere, alla sostenibilità ambientale, alla ricchezza architettonica del barocco, e a quella gastronomica del territorio che la circonda. Puntiamo a fare della città un punto di riferimento per il turismo culturale perché riteniamo che ne abbia tutte le caratteristiche e certamente Volalibro rappresenta una tappa importante in questa direzione».

Tutti gli eventi – il cui programma sarà pubblicato prossimamente sul sito web www.volalibro.it – sono aperti gratuitamente alla partecipazione delle scuole, previa prenotazione.

 


 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992

 

Google