Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Sagre ed Eventi

Agriturismo

Alberghi

Campeggi

Catering

Enoteche

    Night   

Ristoranti


 

 

MOSTRA KETTY TAGLIATTI - Saronno (VA)

KETTY TAGLIATTI

"ENSIMISMAMIENTO"

      

Il Chiostro Arte Contemporanea

Saronno (VA)

 

Inaugurazione sabato 9 ottobre 2010 ore 18.00

 

10 OTTOBRE - 28 NOVEMBRE 2010

 

testo in catalogo di  Chiara Gatti

 

      

 

La mostra ideata e realizzata da Ketty Tagliatti per gli spazi della galleria Il Chiostro č ancora sul tema ricorrente, insistito, tautologico della rosa. Eppure qualcosa accade nell'installazione protagonista di questo progetto: la  rosa  non c'č, č scomposta, č astratta dal procedimento anamorfico  ed č quindi visibile da un unico punto di vista: avanti e oltre il soggetto č  assente, č diventato un'altra cosa. Nel giungere al suo disfacimento visivo, e quindi all'essenza del tema, Tagliatti sembra chiudere il ciclo  ed avviare un procedimento di "rigenerazione" che č poi il significato della parola Anamorfosi. Nuovi ambiti si prospettano  all'artista che da anni afferma con la forza del proprio lavoro  l'importanza del "Fare"; č un fare metodico, continuato, rituale, espresso nella pratica quotidiana. E' nel coraggio di credere in  questa facile operazione manuale e mentale che la sua ricerca si qualifica e si distingue dalla casualitą di metodo e idea di molta proposta attuale. La noia e la  vaghezza di intenti che domina il panorama contemporaneo evidenzia una incerta visione del mondo: e allora appare semplice, quanto sano, porsi il problema da  parte di Ketty Tagliatti di un'arte che abbia una funzione, un tempo di esecuzione, un significato da svelare. Il titolo Ensimismamento č spagnolo e significa: astrazione, raccoglimento, concentrazione nei propri pensieri, estraniamento meditativo. Sono concetti banali che appaiono prima imprigionati e poi rivelati nei  materassi della serie Ostaggi. Tagliatti modella le garze, le tinge a righe, le imbottisce e le cuce nella  forma di una rosa ingigantita, morbida e possente, un materasso che richiama  alla memoria quello dei prigionieri, dei carcerati, ai quali appartiene una condizione di solitudine da cui riscattarsi o almeno consolarsi. Nella  ricerca di Ketty Tagliatti la reiterazione dell'atto e del tema sono una "divina ossessione", come le bottiglie per Morandi o come le  strisce in Buren, tutti come Sisifo condannati alla ripetizione differente,  alla ricerca della perfezione e dell' intensitą. Gli aspetti simbolici  della rosa sono i meno interessanti per Tagliatti, e la rosa ne ha molti (profumo, bellezza, caducitą), mentre č la superficie dell'opera, piena della fatica e dell'energia del fare, a essere il perno del suo lavoro: il  suo mondo č tutto nella potenza del ricamo di spine, di spilli, di tessuti  tinti che evocano antiche pratiche e riti eterni. L'installazione Anamorfosi di una rosa del mio giardino č realizzata grazie alla collaborazione dell'artista Elisa Leonini, che ha  fatto dell'anamorfosi la sua poetica ed č composta da barattoli di  plastica e cosmetici vuoti, coperti da filo di seta rosso.

 

La sera della  chiusura della mostra, 28 novembre, sarą presentato il catalogo documento con  le foto della mostra e un testo di Chiara Gatti e sarą proposto il cd "Una rosa" che contiene  musiche del compositore Roberto Manuzzi e la stampa di un disegno di Ketty Tagliatti Ed. Artebambini - Bonobo. In questa occasione saranno eseguiti dal vivo alcuni brani dal Sax di Roberto Manuzzi e il Pianoforte di Paola Tagliani.

 

 


 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992

 

Google