Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Mangiare e Bere

Ospitalità

Benessere e Salute

Sport e Divertimento

Rubriche

Turismo

Shopping

Eventi

MOSTRA: LA RAGAZZA CON L'ORECCHINO DI PERLA - Bologna

Anno 2014

 

EVENTI

Antiquariato Collezionismo

Capodanno

Carnevale

Concerti

Congressi e Convegni

Cortei e Feste Medievali

Eventi Beneficenza

Eventi Enogastronomici

Eventi Sportivi

Festa della Donna

Feste della Birra

Feste e Manifestazioni

Feste religiose e patronali

Fiere

Halloween

Mercatini

Natale Presepi e Mercatini

Notti Bianche

Mostre

Pasqua

Raduni

Sagre

San Valentino

Sfilate Moda

Spettacoli Teatrali

 

EVENTI PER REGIONE

Sagre Abruzzo

Sagre Basilicata

Sagre Calabria

Sagre Campania

Sagre Emilia Romagna

Sagre Friuli Venezia Giulia

Sagre Lazio

Sagre Liguria

Sagre Lombardia

Sagre Marche

Sagre Molise

Sagre Piemonte

Sagre Puglia

Sagre Sardegna

Sagre Sicilia

Sagre Toscana

Sagre Trentino Alto Adige

Sagre Umbria

Sagre Valle d'Aosta

Sagre Veneto

 

EVENTI D'ITALIA 2014

Sagre Gennaio 2014

Sagre Febbraio 2014

Sagre Marzo 2014

Sagre Aprile 2014

Sagre Maggio 2014

Sagre Giugno 2014

Sagre Luglio 2014

Sagre Agosto 2014

Sagre Settembre 2014

Sagre Ottobre 2014

Sagre Novembre 2014

Sagre Dicembre 2014

 

Visite esclusive prima dell’apertura della mostra dal 31 gennaio al 5 febbraio

“La ragazza con l’orecchino di perla”, la mostra-evento che aprirà i battenti l’8 febbraio 2014 a Bologna in Palazzo Fava (promossa da Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, da Genus Bononiae, dal museo Mauritshuis e da Linea d’ombra, con il Gruppo Segafredo Zanetti nel ruolo di main sponsor) riserverà un’occasione letteralmente unica ed irripetibile di visita.
La prevista conclusione anticipata dell’allestimento, infatti, permetterà di riservare i giorni dal 31 gennaio al 5 febbraio a delle vere e proprie occasioni esclusive di visita, che addirittura precederanno l’inaugurazione ufficiale dell’esposizione. Una condizione dunque quasi incredibile, tale da rendere ancor più unica l’opportunità di vedere in Italia questa celeberrima tela.

Due le fasce orarie in cui si potrà accedere alla mostra.
La prima prevede l’ingresso e l’esclusiva visita guidata tra le ore 10 e le ore 17 (costo di 40 euro a persona), per piccoli gruppi di persone che godranno dell’opportunità di restare davanti al famosissimo dipinto di Vermeer, e agli altri capolavori del Seicento olandese provenienti dal Mauritshuis, quasi in solitudine e soltanto con pochi compagni di avventura per volta.

 

 

Le visite avranno un tempo più lungo del normale e, tra un dipinto e l’altro, il visitatore avrà la possibilità di approfondire con le guide i temi che desidererà rispetto a quanto vedrà nelle sale di Palazzo Fava.

Per chi invece preferisce un’esperienza di visita serale, dalle ore 19 alle ore 23, possibilità di una visita guidata esclusiva con elegante buffet (costo di 80 euro a persona) .

Evento unico nella giornata di venerdì 31 gennaio: alle ore 19 il curatore della mostra, Marco Goldin, accompagnerà i visitatori nel magico percorso della mostra.
Seguirà un buffet nella straordinaria cornice della Specola, sempre in Palazzo Fava. Il costo è di 150 euro a persona, e l’intero incasso sarà devoluto in beneficenza.
Le 40 persone che si prenoteranno (questo infatti il tetto fissato dallo stesso Marco Goldin per la sua conferenza/visita guidata davanti alle opere), potranno godere della straordinaria opportunità di essere da lui condotti nelle sale e di dialogare con lui sui temi della pittura, cosa che potrà proseguire nel buffet riservato ed esclusivo che succederà alla visita, e che si svolgerà, per l’unica volta in tutti i sei giorni, nella strepitosa collocazione della Specola, alta sui tetti di Bologna all’ultimo piano di Palazzo Fava. Un panorama mozzafiato che sancirà nel segno della bellezza un’esperienza già di suo memorabile.

Marco Goldin ha deciso di devolvere in beneficenza l’intero incasso di questa visita. E di devolverlo a una più che benemerita associazione, l’ADVAR di Treviso, che si occupa di assistenza ai malati terminali, sia a domicilio che in hospice. E questa donazione andrà quale contributo per l’ampliamento, in corso attualmente, dell’hospice stesso.

Per prenotazioni e informazioni, chiamare il numero 0422.429999
www.lineadombra.it

 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992