Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Mangiare e Bere

Ospitalità

Benessere e Salute

Sport e Divertimento

Rubriche

Turismo

Shopping

Eventi

VISITE GUIDATE 18/19 GENNAIO - Napoli

Anno 2014

 

EVENTI

Antiquariato Collezionismo

Capodanno

Carnevale

Concerti

Congressi e Convegni

Cortei e Feste Medievali

Eventi Beneficenza

Eventi Enogastronomici

Eventi Sportivi

Festa della Donna

Feste della Birra

Feste e Manifestazioni

Feste religiose e patronali

Fiere

Halloween

Mercatini

Natale Presepi e Mercatini

Notti Bianche

Mostre

Pasqua

Raduni

Sagre

San Valentino

Sfilate Moda

Spettacoli Teatrali

 

EVENTI PER REGIONE

Sagre Abruzzo

Sagre Basilicata

Sagre Calabria

Sagre Campania

Sagre Emilia Romagna

Sagre Friuli Venezia Giulia

Sagre Lazio

Sagre Liguria

Sagre Lombardia

Sagre Marche

Sagre Molise

Sagre Piemonte

Sagre Puglia

Sagre Sardegna

Sagre Sicilia

Sagre Toscana

Sagre Trentino Alto Adige

Sagre Umbria

Sagre Valle d'Aosta

Sagre Veneto

 

EVENTI D'ITALIA 2014

Sagre Gennaio 2014

Sagre Febbraio 2014

Sagre Marzo 2014

Sagre Aprile 2014

Sagre Maggio 2014

Sagre Giugno 2014

Sagre Luglio 2014

Sagre Agosto 2014

Sagre Settembre 2014

Sagre Ottobre 2014

Sagre Novembre 2014

Sagre Dicembre 2014

 

sabato 18 gennaio  2014

 

i pellegrini: l’arte ritrovata

il complesso museale dell’augustissima arciconfraternita dei pellegrini

 

L’associazione per Siti Reali e la Cooperativa Sire Coop saranno ospiti dell’Arciconfraternita dei Pellegrini  e Convalescenti. L’itinerario di visita comprenderà uno dei più importanti tesori da pochi anni riconsegnato alla città di Napoli: il «Complesso Museale» dell’Arciconfraternita dei Pellegrini, situato all’interno dell’ospedale della Pignasecca. Scopriremo, accompagnati da una guida esperta, i luoghi che testimoniano l’attività secolare dell’Augustissima Arciconfraternita della SS. Trinità dei Pellegrini e Convalescenti che fu fondata nel 1578 a Napoli da sei artigiani per assistere inizialmente solo i pellegrini bisognosi di cure e poi, alla fine del 1700, gli ammalati poveri. Altre opere di carità a cui si dedicavano i benefattori della confraternita era la costituzione di doti nuziali per giovani donne di famiglie povere, l’elargizione di sussidi in denaro ai loro colleghi poveri, e l’impegno per graziare ogni anno, nel giorno della festa della SS. Trinità, un condannato a morte o ad una pena grave.

La visita guidata al Complesso Museale dell’augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini, riguarderà:

- la chiesa superiore (la santissima Trinità del ‘700 opera di Carlo Vanvitelli);

- la cinquecentesca chiesa di Santa Maria di Materdomini che conserva la Madonna con bambino di Francesco Laurana;

 

 

- la Terra Santa del ‘700 dove venivano seppelliti i confratelli in piedi all’interno di nicchie e dove oggi sono presenti i resti di un confratello mummificato nell’Ottocento;

- il maestoso Coro, con gli stalli in radica di noce;

- le sale della vestizione;

 

Ore 1o:00 Raduno partecipanti nei pressi della Stazione della Funicolare di Montesanto - registrazione dei partecipanti

La prenotazione è obbligatoria.

E’ previsto un contributo organizzativo.

 

info e prenotazioni 081/6336763 – 392/2863436 - cultura@sirecoop.it, www.sirecoop.it

 

---------------------------------

 

sabato 18 gennaio  2014

 

alla corte degli angioni e aragonesi

castel nuovo e museo civico

 

La visita riguarderà il Maschio Angioino, la cui costruzione iniziò nel 1279 sotto il regno di Carlo I d'Angiò. Chiamato anche "Castrum Novum" per distinguerlo da quelli più antichi dell'Ovo e Capuano, durante il regno di Roberto d'Angiò divenne un centro di cultura dove soggiornarono artisti, medici e letterati fra cui Giotto, Petrarca e Boccaccio.

Oltre alla visita degli esterni, con il grandioso Arco di Trionfo costruito in età aragonese per celebrare lingresso trionfante di Alfonso I nella città, sarà possibile visitare la Sala dei Baroni e il Museo Civico, che si articola tra la Sala dell'Armeria, la Cappella Palatina o di Santa Barbara, il primo ed il secondo piano della cortina meridionale. La visita interesserà anche larea archeologica: durante alcuni lavori di restauro del cortile del castello, sono stati rinvenuti importanti reperti archeologici di epoca romana, del I secolo a.C. e del V secolo, oggi visitabili grazie ad un pavimento in vetro trasparente sotto al quale sono conservati i resti. Oltre a resti di una villa suburbana sono state rinvenute diverse decine di sepolture, risalenti sempre all'epoca romana, con corredi funerari minimi e con alcuni oggetti.

 

Ore 16:30 Appuntamento con gli operatori Siti Reali presso ingresso Maschio Angioino, Napoli

La prenotazione è obbligatoria.

E’ previsto un contributo organizzativo.

 

info e prenotazioni 081/6336763 – 392/2863436 - cultura@sirecoop.it, www.sirecoop.it

 

----------------------------------

 

domenica 19 gennaio  2014

 

APERTURA STRAORDINARIA DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI SANTA MARIA LA NOVA

visita al Chiostro, alla Chiesa e al refettorio

Apertura su richiesta della cooperativa SIRE

 

Siete invitati a partecipare alla visita guidata al Complesso di Santa Maria la Nova, nel centro storico di Napoli, generalmente aperto ai visitatori solo durante la settimana. Il percorso, realizzato a cura dellAssociazione Oltre il chiostro ONLUS, condurrà alla scoperta dellantico complesso che ospita al suo interno notevoli opere dei più celebri artisti della Napoli di fine Cinquecento e inizio Seicento.

La chiesa, detta la Nova per distinguerla da quella che un tempo sorgeva nel luogo dove venne poi edificato Castel Nuovo, venne fondata in stile gotico dai Frati Minori nellultimo quarto del Duecento sul terreno donato loro da Carlo I dAngiò nel 1279, dove sorgeva, a guardia del porto, l’antica Torre Maestra e completamente rifatta a partire dal 1596. Infatti, in seguito ai danni causati dallo scoppio della polveriera di Castel Sant’Elmo, si decise di darle una nuova veste, anche grazie alle generose offerte dei fedeli. Da segnalare, tra le innumerevoli bellezze artistiche racchiuse nella chiesa, vi è sicuramente lo splendido soffitto a cassettoni in legno dorato, nel quale sono incassate quarantasei tavole dipinte, fra il 1598 e il 1603, dai più importanti artisti napoletani dell’epoca, fra cui Francesco Curia, Girolamo Imparato, Fabrizio Santafede e Belisario Corenzio, oltre a Giovan Bernardo Azzolino, Luigi Rodriguez e Cesare Smet, vera e propria antologia della pittura napoletana prima di Caravaggio.

Dellantico complesso conventuale visiteremo inoltre il refettorio ed il chiostro di San Giacomo, che presenta volte affrescate e numerosi monumenti funerari quattro-cinquecenteschi disposti lungo le pareti.

 

DATA L’APERTURA STRAORDINARIA, PER MOTIVI ORGANIZZATIVI IL NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI DEVE ESSERE RAGGIUNTO ENTRO VENERDI’ MATTINA (17 GENNAIO).

PERTANTO INVITIAMO GLI INTERESSATI A PRENOTARSI ENTRO TALE DATA.

 

 

Appuntamento ore 10:30 Raduno partecipanti presso largo Santa Maria La Nova, Napoli

La prenotazione è obbligatoria. La visita prevede un contributo organizzativo.

 

INFO E PRENOTAZIONI: 081/6336763  - 392 2863436 - cultura@sirecoop.it www.sirecoop.it

 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992