Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Mangiare e Bere

Ospitalità

Benessere e Salute

Sport e Divertimento

Rubriche

Turismo

Shopping

Eventi

VISITE GUIDATE 19 e 20 LUGLIO - Napoli

Anno 2014

 

EVENTI

Antiquariato Collezionismo

Capodanno

Carnevale

Concerti

Congressi e Convegni

Cortei e Feste Medievali

Eventi Beneficenza

Eventi Enogastronomici

Eventi Sportivi

Festa della Donna

Feste della Birra

Feste e Manifestazioni

Feste religiose e patronali

Fiere

Halloween

Mercatini

Natale Presepi e Mercatini

Notti Bianche

Mostre

Pasqua

Raduni

Sagre

San Valentino

Sfilate Moda

Spettacoli Teatrali

 

EVENTI PER REGIONE

Sagre Abruzzo

Sagre Basilicata

Sagre Calabria

Sagre Campania

Sagre Emilia Romagna

Sagre Friuli Venezia Giulia

Sagre Lazio

Sagre Liguria

Sagre Lombardia

Sagre Marche

Sagre Molise

Sagre Piemonte

Sagre Puglia

Sagre Sardegna

Sagre Sicilia

Sagre Toscana

Sagre Trentino Alto Adige

Sagre Umbria

Sagre Valle d'Aosta

Sagre Veneto

 

EVENTI D'ITALIA 2014

Sagre Gennaio 2014

Sagre Febbraio 2014

Sagre Marzo 2014

Sagre Aprile 2014

Sagre Maggio 2014

Sagre Giugno 2014

Sagre Luglio 2014

Sagre Agosto 2014

Sagre Settembre 2014

Sagre Ottobre 2014

Sagre Novembre 2014

Sagre Dicembre 2014

 

SABATO 19 LUGLIO 2014 h 19:00

 

LA VALLE DELL’INFERNO:

escursione naturalistica ed emozionale ….per un sabato sera inconsueto

 

La cooperativa sociale Sire ed Umberto Saetta, guida esclusiva al Parco Nazionale del Vesuvio, invitano tutti a partecipare ad un appuntamento unico e suggestivo, un escursione notturna per appassionati tra natura e tipicità vesuviane alla scoperta di sentieri e panorami mozzafiato del vulcano partenopeo. Per gli amanti della natura, unoccasione unica per trascorrere, allinterno del Parco Nazionale del Vesuvio, in uno dei contesti naturali più affascinanti della nostra regione, un sabato sera inconsueto.

Dal tramonto alla notte i visitatori saranno proiettati in una dimensione surreale, dove i sensi prevarranno fortemente, aprendo la mente a scenari unici. Il percorso che parte dal rifugio Imbò, riguarda in particolare la caldera del vulcano primordiale il Monte Somma, la Valle dell'Inferno. Unica nel suo aspetto vulcanologico, è di fatto un laboratorio biologico naturale; dove è possibile osservare come, con la colonizzazione dei licheni e la graduale crescita della macchia mediterranea, la natura conquista la giovane terra vulcanica. Dopo la visita alle lave a corda ed alle forre situate sul crinale sud del Somma, si completerà il giro tornando indietro al punto di partenza. Il sentiero offre un panorama superbo, la visuale staglia dal Nolano all’Agro Nocerino Sarnese fino al Golfo di Castellammare di Stabia per arrivare alla punta estrema della penisola Sorrentina che lambisce l’isola di Capri. Molto interessante sotto l’aspetto vulcanologico meta intermedia dell’itinerario stabilito.

 

 

1.       Difficoltà del percorso: media (sconsigliata a chi non è abituato a camminare)

2.       Abbigliamento consigliato: consigliata la torcia, scarpe sportive o da trekking e indumenti comodi e chiari, pullover e k-way. bottiglia d'acqua.

3.       Durata: tre ore ca.

4.       Lunghezza complessiva:  6 km andata e ritorno

5.       Appuntamento: h 19,00 (si raccomanda la puntualità) presso parcheggio quota mille accesso cratere Vesuvio

6.       Prevista degustazione di vini doc vesuviani. La colazione è a sacco ed è a cura dei partecipanti!

7.       Contributo organizzativo: euro 10,00 - per i soci Siti Reali euro 8,00

8.       N.B. non è l’escursione alla Bocca del Cratere

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA  3922863436 - cultura@sirecoop.it

 

_____________

domenica 20 luglio 2014 - h 10:30

 

stupori d’arte: le chiese di donnaregina vecchia e nuova

 

Litinerario di visita ripercorrerà quattro secoli di storia e di storia dell’arte portando i visitatori alla scoperta delle chiese di Donnaregina Nuova, da qualche anno del Museo Diocesano, e la chiesa trecentesca alle sue spalle,  Donnaregina Vecchia, che si trova alle sue spalle.

La chiesa di Donnaregina Vecchia fa parte di un antico complesso conventuale fondato dagli Svevi nel XIII secolo e quindi ampliato e ricostruito nel 1325 dalla Regina Maria d’Ungheria, moglie di Carlo II d’Angiò, della quale conserva il celebre monumento funerario realizzato dallo scultore senese Tino di Camaino. Progettata da un anonimo architetto angioino, forse identificato nel senese Lando di Pietro, la chiesa gotica è concepita, secondo il sistema francescano, come una semplice aula a capriate, sulla quale s’innesta, a conclusione dello svolgimento longitudinale, una zona absidale a pianta pentagonale, con vetrate ogivali e volta a crociera costolonata.

Al suo interno si conservano affreschi d’importanza fondamentale per la storia della pittura del Trecento a Napoli. Il coro delle clarisse - che sull’esempio dei matronei e delle tribune palatine è un volume sopraelevato ricavato da una tripartizione della sala unica - conserva il più vasto ciclo di affreschi del XIV secolo rimasto a Napoli, già attribuito a Pietro Cavallini e Filippo Rusuti. A questo si aggiungono gli affreschi della Cappella Loffredo, ancora incerti come datazione e attribuzione.

 

La visita proseguirà nel Museo Diocesano, collocato allinterno della chiesa barocca di Donnaregina Nuova, costruita a partire dal 1617 per volontà delle monache clarisse che vollero in questo modo adeguarsi al nuovo stile del tempo. Linterno del nuovo tempio fu splendidamente decorato da artisti del calibro di Giordano, Stanzione e Solimena e si presenta dunque ricco di opere darte di pittura, scultura e arti decorative, mentre nella zona della sagrestia e del comunichino, oltre che al primo piano del Museo, è esposto una parte consistente del vasto patrimonio di storia religiosa e darte proveniente da molte chiese della città chiuse al culto o destinate ad altri scopi.

 

Raduno partecipanti presso Largo Donnaregina alle ore 10:30.  12:30 - Fine della visita guidata

E’ previsto un contributo organizzativo.

La prenotazione è obbligatoria.

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA  392/2863436 - cultura@sirecoop.it

 

 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992