Italianodoc: Il piacere di mangiare in Italia

Segnala Gratuitamente Sagre Eventi Manifestazioni: staff@italianodoc.com

Sagre ed Eventi: Tutte le Vostre Segnalazioni

HOMEPAGE

Mangiare e Bere

Ospitalità

Benessere e Salute

Sport e Divertimento

Rubriche

Turismo

Shopping

Eventi

TEATRO: SONO MORTI MA NON SE NE SONO ACCORTI - Roma

Anno 2014

 

EVENTI

Antiquariato Collezionismo

Capodanno

Carnevale

Concerti

Congressi e Convegni

Cortei e Feste Medievali

Eventi Beneficenza

Eventi Enogastronomici

Eventi Sportivi

Festa della Donna

Feste della Birra

Feste e Manifestazioni

Feste religiose e patronali

Fiere

Halloween

Mercatini

Natale Presepi e Mercatini

Notti Bianche

Mostre

Pasqua

Raduni

Sagre

San Valentino

Sfilate Moda

Spettacoli Teatrali

 

EVENTI PER REGIONE

Sagre Abruzzo

Sagre Basilicata

Sagre Calabria

Sagre Campania

Sagre Emilia Romagna

Sagre Friuli Venezia Giulia

Sagre Lazio

Sagre Liguria

Sagre Lombardia

Sagre Marche

Sagre Molise

Sagre Piemonte

Sagre Puglia

Sagre Sardegna

Sagre Sicilia

Sagre Toscana

Sagre Trentino Alto Adige

Sagre Umbria

Sagre Valle d'Aosta

Sagre Veneto

 

EVENTI D'ITALIA 2014

Sagre Gennaio 2014

Sagre Febbraio 2014

Sagre Marzo 2014

Sagre Aprile 2014

Sagre Maggio 2014

Sagre Giugno 2014

Sagre Luglio 2014

Sagre Agosto 2014

Sagre Settembre 2014

Sagre Ottobre 2014

Sagre Novembre 2014

Sagre Dicembre 2014

 

Giulia Bornacin e Michele Albini

in

Sono morti ma non se ne sono accorti”

dialoghi tratti dall’omonimo libro scritto da
Mariaceleste de Martino e Giovanni Smeriglio
pubblicato da Sogno Edizioni

con Prefazione di Patrizio Roversi

Quattro i dialoghi (tra prostituta e cliente, prete e peccatore, cervello e cuore, mamma e feto in un utero di plastica) tratti dal libro “Sono morti ma non se ne sono accorti”, scritto da Mariaceleste de Martino e Giovanni Smeriglio, pubblicato da Sogno Edizioni con prefazione di Patrizio Roversi, portati in scena in una mise en éspace al Teatro Millelire di Roma da Giulia Bornacin e Michele Albini. Unica serata lunedì 12 maggio 2014 alle ore 21.

Sono morti ma non se ne sono accorti” è il primo libro scritto a distanza. Gli autori non si conoscono, pur essendo stati “amici” su Facebook per tre anni. Lui a Messina, lei a Roma. Si calano nei panni di 24 personaggi e seguono il filo logico della morte surreale che scaturisce in vita.

 

 

I protagonisti di questo libro, vivono per inerzia o per schemi. Esistono e non si chiedono neanche il perché. Sono simili agli “zombie”, ricordano le creature mostruose dei racconti letterari resi popolari dal cinema. I morti che non se ne sono accorti sono quelle persone che camminano, vivono, parlano, lavorano, guadagnano, fanno tante cose apparentemente, ma in modo banale e standard, come “mummie” avvolte da griffe e tendenze dettate dalla società e imposte dall’omologazione collettiva. Ecco chi sono i “morti che non se sono accorti” dei quattro dialoghi in scena la sera del 12 maggio:

Cliente e prostituta parlano d’amore contrattando sentimenti ed emozioni. Esigente lui, molto di più lei che anche se pagata non cede alla prima offerta. Un surreale scambio di ruoli li porterà ad amarsi.

Prete e peccatore al confessionale. Due assassini, due egoisti, due fuggitivi della vita. Si invertono i ruoli in un gran finale surreale.

Cervello e cuore in un simpatico battibecco di dominazione e sublimazione. Battiti assordanti e pensieri che si trasformano in meccanismi.

Una madre parla con il suo bebè che cresce nel suo utero di plastica. Rappresentano l’evoluzione del corpo e dell’anima in una nascita della reincarnazione.

 

Durante la serata, alla quale sono stati invitati il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e Papa Francesco, è possibile lasciare la propria email al botteghino per riceverne una copia omaggio del libro, gentilmente offerta dall’editore.

Per rispettare il modo in cui è stato scritto, infatti, gli autori hanno volutamente farne un eBook. Chi desidera Il libro è in vendita nelle librerie online e sul sito dell’editore: www. sognoedizioni.it

 

 

 

Sono morti ma non se ne sono accorti

dialoghi tratti dall’omonimo libro scritto da
Mariaceleste de Martino e Giovanni Smeriglio
pubblicato da Sogno Edizioni

con Prefazione di Patrizio Roversi

Regia di Bornalbini
Luci di Mauro Boninfante


al Millelire

via Ruggero di Lauria 22 Roma

12 maggio 2014

ore 21.00

per info e prenotazioni

www.millelire.org - 0639751063 – 3332911132

 

 

 

ITALIANODOC (© 2004-2015) - tutti i diritti riservati - Cookie - Privacy - Registrazione

Il sito non costituisce testata giornalistica  -  Partiva IVA: 01543360992